SKIN & NAILS

Skincare coreana: ecco i 10 step per realizzarla

ab886ecf33b11f4259368478f57a748a

La skincare coreana è un vero e proprio rituale di bellezza, sia esterno che interno. Una tecnica che dura all’incirca 50 minuti, da ripetere la mattina e la sera, che ha alla base una stratificazione di più prodotti e che non si avvicina minimamente ai rituali a cui siamo abituate noi.
Ma questa skincare funziona davvero? È adatta a tutti i tipi di pelle? Io l’ho provata, e adesso vi spiego com’è e come farla.

fd6376d6621833ecdf19af5f97cf460f

Skincare coreana, funziona davvero?

Ho provato questa tecnica coreana sabato pomeriggio. Avevo molto tempo a disposizione e quindi mi sono cimentata in tutti e 10 gli step di questa tanto famosa skincare coreana (eh già, sono 10).
Quello che posso dire, dopo solo una prova, è che il mio viso mi è sembrato più radioso e meno rosso del solito. Io sono abituata a struccarmi in una maniera molto aggressiva perché sono sempre di fretta o comunque perché non mi piace passare le mie serate in bagno a togliermi il trucco, mentre le coreane sono solite usare tutti i loro prodotti beauty in una maniera molto delicata (picchiettando le varie creme sul viso).
Oltre ai benefici sopra elencati, il mio viso mi è sembrato “più pronto” del solito per il make-up, e di conseguenza ho notato che il trucco ha tenuto più a lungo.

933fc1e6a34c35c0e062b0d1fa26a611

Skincare coreana, i 10 step e quali prodotti usare

Veniamo ora agli step, che sono davvero tanti e andrebbero ripetuti mattina e sera.

1. Struccare la pelle con uno struccante oleoso. Io personalmente utilizzo il Midnight Recovery Botanical Cleansing Oil di Khiel’s, un olio leggerissimo da applicare sulla pelle umida in maniera molto delicata e da rimuovere con un panno umido.

20af9167-87f2-4f95-aaa5-83db3a2627fe

2. Utilizzare un detergente schiumoso. Per togliere gli eccessi dell’olio struccante bisogna utilizzare un detergente a base schiumosa, io uso il Pure Clay Cleanser di L’Orèal (che è più una mousse, ma al momento ero sprovvista di un detergente schiumoso).

loreal-pure-clay-cleansers-review

3. Esfoliare la pelle. Questo step, se avete un prodotto troppo aggressivo o una pelle molto sensibile, va eseguito massimo 2 volte a settimana e consiste nell’utilizzare un esfoliante, (gommage), leggero per andare a rimuovere le cellule morte e a pulire in profondità il viso.
Io ho utilizzato l’Exfoliating Scrub di Germaine de Capuccini.

options-universe-exfoliating-scrub4

4. Maschera purificante per 20 minuti. Se i primi 3 step vi sono sembrati facili e veloci vi toccherà ricredervi! Da qui iniziano le fasi più lunghe, ma se avete del tempo libero da dedicarvi questi momenti possono trasformarsi in vere coccole.
Anche in questa fase potete decidere di utilizzare una maschera purificante 2 volte a settimana o tutte le sere. Io personalmente la utilizzo sempre perché passo le mie giornate in mezzo allo smog e ad altri agenti che fanno malissimo alla pelle.
Utilizzo il trio di Custom Mask di Germaine de Capuccini.

img_1110

5. Tonico. Questo step per le donne coreane è FONDAMENTALE, e facendo ricerche su internet ho scoperto che noi italiane invece non utilizziamo quasi mai il tonico (io personalmente l’ho sempre usato). Con questa fase si inizia il processo di idratazione! Io uso la Lozione Tonificante Essenziale di Germaine de Capuccini.

7f6dd2f73b230a858b657ef4193844fe

6. Essence. Quasi nessuno conosce il prodotto giusto da utilizzare in questa fase, che non è altro che un tonico più lattiginoso e idratante, e per questo step io ho trovato il prodotto perfetto: Fresh Jelly Lotion della collezione WASO di Shiseido

waso-fresh-jelly-lotion-1000x635

7. Applicazione di un siero viso. Questo step è molto semplice: picchiettare un siero su tutto il viso. Io utilizzo il Gold Infusion di Diego Dalla Palma che contiene dell’oro al suo interno.

img_725827_164534gold_infusion_dsk0070

8. Maschera in tessuto. Pronte a passare altri 20 minuti in posa? Qui siete libere di scegliere la maschera che più preferite. Io uso le maschere di 3INA.

8098484-2
9. Contorno occhi. Picchiettate il vostro contorno occhi fino alle tempie e lasciate in posa. Io utilizzo il Creamy Eye Treatment With Avocado di Khiel’s.
kiehls-creamy-eye-treatment-with-avocado
10. Crema viso. Siamo giunte finalmente all’ultimo step, quello della crema viso. Le coreane utilizzano una crema con protezione solare, io invece uso la Clear Mega-Hydrating Cream della linea Was di Shiseido che idrata intensamente.

p421768-av-03-zoom

Se avete terminato tutti gli step senza fatica allora siete delle vere e proprie coreane, se invece tutto questo non fa per voi per mancanza di tempo e pazienza non vi disperate, potete fare vostra questa skincare coreana eliminando alcuni passaggi!
97b0eb57249a9d2259dc95987db7d733

 

 

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *