TEMPTATIONS

CHANEL N°5: L’ ICONA SI RINNOVA

chanel-n-5-l-eau

IL NUOVO CHANEL N.5: SENZA TEMPO

pa2016_01_0009Chanel n.5 profumo icona della Maison Chanel, dalla sua storia descrive in toto la personalità della creatrice e stilista della Maison: Gabrielle Coco Chanel che tra tantissime fragranze scelse proprio la numero cinque, e da qui è nato il suo nome.
Il successo di Chanel n. 5? La sua eleganza e la sua semplicità. Questo binomio vincente oggi si rinnova senza perdere il suo fascino senza tempo e nasce così il nuovo Chanel n.5: l’Eau.
Il nuovo Chanel n.5 è una fragranza trasparente e cristallina grazie alla sua composizione fresca e super leggera.

IL NUOVO CHANEL N.5: LA NUOVA INTERPETAZIONE

Il nuovo Chanel n.5 nasce da un paradosso: come scrivere il futuro di un classico?
La nuova interpretazione di Chanel n.5 di  Olivier Polge, Parfumeur della maison CHANEL, rispetta ciò che rende il n.5 così unico: la sua modernità, preservando la sensazione pura di buon profumo, nonostante la complessità che è sempre stata una caratteristica di Chanel n.5.
Questa nuova interpretazione di Chanel n.5 si impegna però a creare una fragranza più leggera e ariosa rispetto all’opulenza dell’originale, conservando la struttura e gli elementi principali, ridistillando le note floreali e rendendo più secche e brillanti le note di fondo.

CHANEL N.5 L’EAU: PAROLA CHIAVE FRESCHEZZAs105530_xlarge

Il nuovo Chanel n.5 l’Eau già dal suo nome svela l’obiettivo chiave che si è voluto raggiungere: Freschezza. La freschezza è infatti l’elemento chiave che si è voluto raggiungere, legandola al fil rouge delle sue note di agrumi, aldeidi, ylang-ylang , donando  alla fragranza più famosa di tutte: Chanel N.5, una nuova sfumatura.
Grazie a un sapiente studio e un’approfondita ricerca i maestri profumieri della Maison fondendo l’alchimia, all’amore per la creazione, hanno plasmato un profumo totalmente nuovo, più portabile ed evanescente, mantenendo le note di eleganza che l’hanno portato al così immenso successo.

 Editor: Benedetta Mennini

 

Share:

14 comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *