TRAVEL

Il mio viaggio in Kenya: quando andare e cosa vedere

viaggiare in kenya

Viaggiare in Kenya: quando andare, cosa vedere e come organizzare un safari da sogno

Processed with VSCO with a9 preset

Se mi avete seguita sui social saprete sicuramente che ho passato 2 settimane in Kenya, quello che io definisco “il vero paradiso“.
Spiagge bianche con sabbia che sembra farina, acqua cristallina, paesaggi surreali e persone che ti rimangono nel cuore.
Questo viaggio è stato davvero intenso e pieno di emozioni che non dimenticherò mai, ecco perché consiglio a tutti prima o poi di organizzare un viaggio in Kenya.
Due settimane quasi senza connessione, a contatto con la natura, perennemente a piedi scalzi: questa è stata la mia avventura.
Visti i tantissimi messaggi ho deciso di scrivere una lista di cose da vedere e di consigli su quando andare e come organizzare un safari indimenticabile! Pronti a viaggiare in Kenya?

img_9011 img_9012

Viaggiare in Kenya: periodo migliore per visitare il Kenya

Come scegliere il momento più adatto per viaggiare in Kenya? Io sono partita il 24 agosto e rientrata in Italia l’8 settembre e non avrei potuto scegliere periodo migliore. In quel periodo per loro è primavera. Di giorno si arriva a un massimo di 26 gradi, (non fa troppo caldo come qui in Italia ma chiaramente il sole picchia davvero forte e questo rende le giornate in spiaggia davvero perfette), la sera invece fa un po’ fresco.

Come mi sono organizzata con il vestiario? Di giorno pantaloncini, vestitini e costumi e la sera sempre abiti estivi ma con l’aggiunta di un golfino.
Da dicembre a fine febbraio, (il periodo più turistico), per loro è piena estate e si toccano picchi di 40 gradi. Pensate che loro stessi a dicembre usano la crema per proteggersi dai raggi solari perché sono troppo forti!
Da marzo a maggio invece abbiamo il periodo delle grandi piogge, quindi è sconsigliato viaggiare in Kenya in quei mesi.

Importante: il loro mare cambia in base alle maree, quindi ogni giorno vi troverete la bassa e l’alta marea in orari sempre diversi.

Protezione solare: armatevi di tantissima protezione solare e USATELA! Io ho una pelle bianchissima ed è sempre stato impossibile ottenere un po’ di abbronzatura, anche andando per 3 mesi di fila al mare, ma lì in Kenya con tutta la protezione ci ho messo un giorno a diventare nera.

Kitesurf in Kenya: abbiamo scelto il Kenya come meta delle nostre vacanze per un motivo ben specifico, il kitesurf. La zona di Watamu offre degli spot pazzeschi (Garoda e Sardegna2) per chi pratica questo sport per via del tanto vento. Se amate il kitesurf e stare cercando la meta ideale per praticarlo, non potete non viaggiare in Kenya e provare questi incredibili spot!

Processed with VSCO with c8 preset Processed with VSCO with c8 preset

Villaggi in Kenya

Le agenzia viaggi offrono svariate soluzioni e tutte bellissime per viaggiare in Kenya. Il mio consiglio è quello di non scegliere un Resort nella zona di Sardegna2 (nonostante ci sia la spiaggia più bella) perché è difficile poi spostarsi a piedi da lì. Noi abbiamo scelto di dormire proprio nel cuore di Watamu dove potrete trovare un villaggio che offre di tutto, dal bancomat al market (dimenticate i nostri supermercati) fino alla discoteca.

Processed with VSCO with a6 preset Processed with VSCO with a6 preset Processed with VSCO with c8 preset

Le spiagge più belle del Kenya

Senza dubbio le due spiagge più belle di Watamu sono Sardegna2 e Garoda. Non a caso sono le mete del Safari Blu (ne sentirete parlare spesso).
Da segnalare anche L’Isola dell’Amore che purtroppo non ho avuto il tempo di visitare ma mi hanno detto che è davvero pazzesca.
Una volta arrivati nei vostri resort in Kenya, i Beach Boys (ragazzi del posto che vendono qualsiasi cosa, specialmente safari), vi proporranno il Safari Blu: una gita in barca nelle spiagge più belle con pranzi a base di pesce. Il mio consiglio è quello di organizzarvi queste gite da soli per via del risparmio e della tranquillità che in barca con loro non avrete visto che sarà piena di turisti.
Ma come organizzarsi? Fatevi chiamare dall’albergo un tuc tuc, (il taxi del posto), che con un minimo di 2 euro a un massimo di 10 vi porterà dove volete.
Nel caso di Sardegna2 sulla spiaggia potrete trovare tanti piccoli stabilimenti che vi potranno cucinare del buon pesce a poco prezzo. Se invece volete andare al Garoda, una volta arrivati in spiaggia chiedete del Dottor David!

Processed with VSCO with c8 preset

Processed with VSCO with c8 preset

La città delle scimmie: le rovine di Gede

Volete passare una mattinata in compagnia di simpatiche scimmie? Allora vi consiglio le rovine di Gede! Gede è un’antica città islamica risalente al XIII secolo situata nella foresta Arabuko Sokoke a circa 4 km da Watamu e 20 Km da Malindi.
La particolarità di questa antica città è che è abitata solamente da scimmie! Chiamate il vostro tuc tuc, fatevi accompagnare a prendere un casco di banane e andate a divertirvi. Lì troverete tantissime scimmie che mangeranno dalle vostre mani e vi saliranno in braccio.

Processed with VSCO with c8 preset

Viaggiare in Kenya: organizzare un safari da sogno a Taita Hills

Come vi dicevo, al vostro arrivo e nei giorni a seguire verrete avvicinati spesso dai Beach Boys (fateci amicizia, sono tutti bravissimi ragazzi!), che vi proporranno un safari di 2 giorni a Tsavo Est. Il parco di Tsavo è molto bello e soprattutto mediamente vicino a Watamu, ma per esperienza personale non ha nulla a che vedere con Taita Hills.
Per il safari a Taita dovrete per forza rivolgervi al vostro hotel, è un più dispendioso ma ne vale davvero la pena.
Ci vogliono 6 ore per raggiungere il parco, un viaggio nel viaggio, ma quello che vedrete una volta arrivati lì vi lascerà senza parole.
Alloggerete su delle palafitte nel bel mezzo della Savana, in un resort a 5 stelle, con cibo pazzesco e una vista mozzafiato.
Dalla finestra della mia camera, per tutto il tempo, ho potuto osservare zebre ed elefanti abbeverarsi nel laghetto, e la mattina ho potuto prendere un caffè in compagnia degli elefanti nella hall dell’albergo.
Eh già, la hall del Sarova era completamente aperta, senza finestre e con affaccio sugli animali.
Il nostro safari è durato 2 giorni e abbiamo avuto la grande fortuna di poter vedere da vicino ben 13 leoni! Molte persone non ne riescono a vedere neanche uno.
Questi 2 giorni nella Savana sono stati i più belli e i più intensi della mia vita. Un relax pazzesco e un’emozione indescrivibile.
Qui sotto potete trovare il video che ha girato Mario, che racconta al meglio quest’esperienza unica e vi farà impazzire dalla voglia di viaggiare in Kenya.

Processed with VSCO with c8 preset Processed with VSCO with c8 preset Processed with VSCO with c8 preset

Il mio racconto termina qui. Siete pronti a viaggiare in Kenya? Se avete altre domande non esitate a mandarmi una mail a martina@armoiredesmodes.com o a scrivermi sui social. Sarà felicissima di rispondervi e aiutarvi ad organizzare questo viaggio!

L’ultima cosa che vi consiglio e vi chiedo col cuore è quella di andare a visitare gli orfanotrofi del posto. La gente del posto ha davvero bisogno e specialmente i bambini che non hanno una famiglia.
Noi siamo stati in un orfanotrofio di Malindi, dove abbiamo portato farina, riso, polenta, quaderni e penne. Lo rifarei altre mille volte! Vi prego, prevedete anche questa tappa nel vostro viaggio e se avete abiti e zaini qui in Italia che non mettete più portateveli. Vi serviranno per fare dei piccoli regali alla gente del posto.

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *